PRESENTAZIONE

Il progetto di Attività Fisica Adattata (A.F.A.) a sostegno dei malati di Parkinson, frutto della stretta collaborazione tra i comuni di Budrio e Castenaso con l’Associazione Parkinson Pianura Est (APPE), con la società sportiva Sport & Movimento e con il Piano di zona del Distretto Pianura EST, negli ultimi 10 anni è riuscito a coinvolgere oltre 60 persone, cercando di sottrarle all’isolamento a cui la patologia spesso porta. La malattia di Parkinson colpisce non soltanto la persona, ma anche il suo entourage familiare; di conseguenza il progetto non è rivolto solo al malato, ma anche alle persone che si prendono cura di lui. Tutti gli interventi sono dunque finalizzati al coinvolgimento attivo del paziente e della famiglia, in modo da ottenere quella alleanza terapeutica che permetterà una migliore gestione della malattia.

I corsi di Ginnastica Adattata si tengono all’interno del Palazzetto dello Sport di Budrio, in collaborazione con la società sportiva Sport & Movimento, da settembre a giugno con cadenza bi-settimanale, il martedì ed il venerdì dalle ore 9.00 alle ore 10.00 e sono gestiti da 4 istruttori
laureati in scienze motorie.

Nei 4 anni passati, l’Attività Fisica Adattata (AFA) svolta coinvolgeva utenti di livello 1 e 2 (classificati secondo la scala Hohen and Yahr); da gennaio 2014, grazie al presidente dell’Associazione Parkinson Pianura Est, il Sig. Angelo Spiga, è stato attivato anche il corso ludico motorio per utenti di 3° livello, finanziato dall’associazione stessa.

Per l’anno 2014 il corso Attività Fisica Adattata ha visto la partecipazione di 21 utenti; il corso ludico motorio è stato frequentato da 8 utenti.

Gli istruttori si avvalgono, al fine di trattare al meglio tutti gli effetti collaterali della patologia, di preziose collaborazioni:

  • due volte al mese, gli utenti rimangono nella struttura anche dalle ore 10.00 alle ore 11.00 per una seduta con la logopedista, la Dott.ssa Carla Bertocchi;
  • dal mese di maggio 2014 è stata attivata anche la collaborazione con la nutrizionista, la Dott.ssa Ivana Pernigotto, sempre grazie all’aiuto finanziario dell’Associazione Parkinson Pianura Est
  • dal mese di Ottobre 2015 avremo la possibilità di collaborare con la psicologa Dott.ssa Annalisa Tugnoli, per aiutare a superare le difficoltà che si potrebbero creare nell’ambito familiare

Oltre ai corsi, durante l’anno sono stati svolti anche alcuni pomeriggi ricreativi a scopo ludico-cognitivo, ai quali gli utenti ed i loro familiari hanno partecipato svolgendo giochi ed attività finalizzate a mantenerne attive sia le capacità cognitive, sia quelle socio-relazionali. In questi anni sono state inserite nel progetto anche due gite annuali (nel periodo primaverile ed autunnale), che hanno visto la partecipazione entusiastica di un numero cospicuo di utenti e familiari.

OBIETTIVI DEL PROGETTO

La malattia di Parkinson è una patologia cronico-degenerativa per la quale non esiste una cura risolutiva; gli interventi attuabili sono volti al tentativo di rallentare la progressione della disabilità motoria e, contestualmente, a migliorare la qualità della vita dei pazienti. Il fine ultimo di questi interventi è quello di contrastare l’insorgere dell’isolamento causato dalla disabilità, elemento ad altissimo impatto psico-sociale sulla sfera personale del paziente.

Anche nelle fasi di stabilizzazione della malattia, risulta quindi importante l’esercizio fisico che, se effettuato in gruppo, ha l’obiettivo di:

  • prevenire anchilosi ed ipotrofie muscolari;
  • migliorare coordinazione, postura e reazioni di equilibrio;
  • mantenere e migliorare la mimica facciale;
  • migliorare, attraverso la condivisione in gruppo, lo stato psicologico e la partecipazione
    dell’utente;
  • la massima autonomia dell’utente nelle attività della vita quotidiana.

PROGRAMMA DI ESERCIZI AFA PER UTENTI GRUPPO A (SCALA HOEHN & YAHR 1 e 2)

  • Esercizi di allungamento, mobilizzazione e svincolo dei cingoli.
  • Esercizi di coordinazione proposti con cadenze variabili (diversi ritmi musicali) e con
    piccoli attrezzi (es. softball,bastoni,palline propriocettive,elastici).
  • Esercizi di equilibrio.
  • Esercizi per stimolare la mimica facciale.
  • Esercizi di mobilizzazione del rachide cervicale.

PROGRAMMA DI INTRATTENIMENTO LUDICO PER UTENTI GRUPPO B (SCALA HOEHN & YAHR 3)

  • Esercizi respiratori
  • Esercizi per stimolare la mimica facciale
  • Esercizi per stimolare la capacità mnemonica e cognitiva
  • Attività manuali per stimolare creatività e coordinazione oculo-manuale
  • Esercizi di educazione al ritmo
  • Esercizi di mobilizzazione del rachide cervicale e del cingolo scapolo-omerale

CONCLUSIONI

La società sportiva Sport & Movimento e l’associazione Onlus A.P.P.E. si ritengono molto soddisfatte e gratificate dai risultati raggiunti, nonché entusiaste e stimolate per il proseguimento del lavoro, l’ampliamento dell’organizzazione ed i progetti futuri. L’obiettivo a lungo termine è quello di diventare, in collaborazione con i comuni di Budrio e Castenaso e il Distretto della Pianura Est, un punto di riferimento a livello non solo provinciale, ma anche regionale, per le persone affette dalla malattia di Parkinson e per i loro familiari.

attivita-fisica-adattata_2
attivita-fisica-adattata_1